mercoledì 30 dicembre 2015

Recensione: "Inganno"

Inganno - Sagara Lux
Titolo: Inganno
Autore: Sagara Lux
Editore: Autopubblicato
Pagine: 204
Prezzo: 9,11 € cartaceo / 2,99 € ebook / esclusiva KU

Tutto ha un prezzo.
Ogni gioco ha le sue regole.
Genz non ha dubbi: qualsiasi cosa accadrà tra di loro, Iryna morirà.
Lei, però, non è la donna che crede. Il suo nome e le sue labbra nascondono il più dolce dei desideri e il più crudele degli inganni. È così che riesce a insinuarsi nell’ultimo posto in cui sarebbe dovuta arrivare: dentro di lui.
Nella mente, nel sangue.
Lei possiede la sua anima, lui possiede la sua vita.
Salvare se stessi significa distruggere l’altro. In un mondo senza giustizia e senza perdono scegliere cosa fare appare fin troppo semplice, ma quando si gioca con la morte non esistono certezze e non esiste regola che non possa essere infranta.




RECENSIONE


Dopo Di carne e di piombo, romanzo di genere romantic suspense con il quale ha esordito nel mondo letterario, Sagara Lux approda di nuovo negli store con Inganno, il secondo libro della serie "Broken Souls", che in realtà è un prequel, e questa volta si è cimentata con il dark romance.
Avendo già apprezzato la scrittura di Sagara in Di carne e di piombo, non ho saputo dire di no quando mi ha proposto di leggere la sua nuova opera anche perché ero davvero curiosa di scoprire cosa avesse escogitato per questo secondo romanzo.
In Inganno ritroviamo proprio uno dei personaggi di Di carne e di piombo, Genz, che da personaggio secondario, anche se di una certa importanza, ora diventa invece protagonista. Genz è un potente trafficante di droga, un criminale temuto e rispettato nell'ambiente per la sua spietatezza e crudeltà, e nessuno osa contraddirlo nè tanto meno tradirlo. I traditori sono ciò che Genz odia sopra ogni cosa, la sua regola di vita è che "chi tradisce una volta, tradisce sempre" e quindi merita di essere eliminato senza alcuna pietà. Questa ferrea regola vacilla, però, quando incontra Iryna Semyonov. Iryna è una prostituta, non per scelta ma perché vi è costretta dopo che è stata venduta dal suo stesso padre e, usata come spia dalla malavita, viene incaricata dal suo padrone di sedurre gli uomini d'onore di Genz per carpire loro preziose informazioni. Ma Iryna viene subito scoperta da Genz che non può tollerare un simile affronto e ha tutta l'intenzione di ucciderla non appena lei gli avrà rivelato il nome del suo mandante. Iryna però sa che se vuole avere una chance di sopravvivere non deve parlare e decide, quindi, di giocare le sue carte migliori, quelle della seduzione e dell'inganno. Genz, intrigato e attratto da questa donna bella e temeraria, decide di tenerla con sè e usarla per il suo piacere personale per poi eliminarla quando avrà scoperto chi trama alle sue spalle. Iryna e Genz si ritrovano così a condurre in un gioco pericoloso che presto sfugge loro di mano quando la loro sfida mentale e fisica si trasforma in un legame che coinvolge anche il cuore...
Come ho detto all'inizio di questa recensione ero davvero curiosa di leggere il nuovo lavoro di Sagara Lux soprattutto quando ho saputo che il protagonista sarebbe stato Genz, un personaggio che già in Di carne e di piombo aveva solleticato la mia curiosità e avevo trovato estremamente interessante, tanto appunto che speravo davvero di poterlo ritrovare in un altro romanzo. Genz è uno di quei personaggi ai quali basta una sola apparizione per conquistare i lettori (più le lettrici, direi :P), è il "cattivo" carismatico, affascinante, magnetico, un uomo letale con un'anima avvolta dalle tenebre nella quale si agitano demoni terribili frutto del suo passato violento e doloroso, e che non lascia mai a nessuno la possibilità di scalfire la sua dura corazza. L'unica che riesce a fare breccia in lui è proprio Iryna, perché gli dona quei momenti di pace nella sua vita tormentata, la pace che spesso viene invocata da Genz. Iryna è una donna forte, indomita, che ha subìto violenze e umiliazioni che non l'hanno piegata ma, anzi, resa ancora più coraggiosa e determinata nel cercare di salvarsi e di sopravvivere; Iryna è un'ammaliatrice, irretisce gli uomini con il suo corpo e le illusioni che promette loro, e questo è ciò che vuole fare anche con Genz, sedurlo e manipolare la sua mente per ottenere la libertà, vuole ingannarlo ma il suo piano, imprevedibilmente, le se ritorce contro. Inganno è la parola chiave, è il leit motiv di tutto il romanzo: Iryna è maestra nell'arte dell'inganno ma anche Genz non è da meno, la loro è una sfida ad armi pari e ad un certo punto non si sa più chi inganna e chi sia ingannato.
Entrambi i protagonisti sono tratteggiati con grande abilità dall'autrice, sono psicologicamente profondi e dalla personalità ricca di sfumature, nonchè personaggi che sanno coinvolgere ed emozionare; ho apprezzato molto il fatto che la storia sia narrata alternando i punti di vista di Iryna e Genz, in modo che possiamo avere una visione più ampia e possiamo conoscere meglio entrambi i protagonisti. Non posso non menzionare anche altri due personaggi secondari che però rivestono un ruolo decisamente da non sottovalutare e che, infatti, hanno avuto l'onore di avere dei capitoli scritti dal loro punto di vista: J.C., il fedele braccio destro di Genz, un personaggio che mi ha positivamente sorpresa e che ho trovato molto interessante, e Caterina l'odiata moglie di Genz (sì, è sposato ma non vi svelo altro), altro personaggio molto intrigante che sono sicura non mancherà di stupirci.
Sono rimasta davvero soddisfatta dalla lettura di Inganno, che si è rivelato essere un romanzo intenso, emozionante e molto coinvolgente. Pur essendo un dark romance è abbastanza soft, nel senso che la storia è raccontata con raffinatezza e delicatezza, la sensualità e l'erotismo sono presenti, certo, ma anche le scene più spinte sono descritte in modo sempre elegante, senza scadere nella volgarità, così come l'altra componente tipica di questo genere di libri, cioè la violenza, è presente ma mai esasperata o portata all'estremo. 
Inganno è un romanzo più giocato sul versante psicologico, sull'introspezione dei personaggi che sull'azione vera e propria, ma questo non significa che sia noioso o pesante, anzi per me è proprio questa caratteristica a renderlo ancora più appassionante.
Insomma, Inganno è un romanzo intenso, emozionante e imprevedibile ricco di pathos e di tensione che vi sedurrà con la sua storia di inganni, tradimenti e passioni tormentate, i suoi personaggi carismatici e intriganti, e i suoi colpi di scena inaspettati, uno su tutti il finale aperto che vi farà immediatamente desiderare di leggere il seguito!
Da parte mia non posso che fare i complimenti a Sagara Lux e consigliarvi di leggere Inganno, in particolar modo agli appassionati del dark romance, ma anche a chi non ne ha mai letto uno perché, come ho già detto, è abbastanza soft e potrebbe essere un ottimo punto di partenza per avvicinarsi a questo genere letterario.



Il mio voto:




6 commenti:

  1. La trama è davvero inquietante! E la recensione è bellissima! Sei riuscita a chiarire tutti quei dubbi che la trama da sola suscita :) La delicatezza nello scrivere è una qualità che apprezzo molto... le emozioni suscitate dal libro rimangono di più dentro di noi in questo modo! Ah...se ti va di partecipare sul mio blog è in corso un piccolo giveaway Qui

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Francy, mi fa piacere che tu abbia apprezzato la mia recensione! :)
      Anche a me piace la delicatezza nello scrivere, soprattutto quando si trattano certi argomenti.
      Grazie per l'invito al giveaway, verrò a dare un'occhiata ;)

      Elimina
  2. Grazie infinite Ilaria!!!
    Il genere dark non è mai semplice, io tra l'altro ho un modo di intenderlo completamente diverso da quello delle autrici che hanno dato vita a queste tipologie di romanzi...
    Sono contenta di esserti ugualmente piaciuta e ti ringrazio per il tempo che mi hai dedicato e le splendide parole che mi hai riservato!
    Ti mando un abbraccio grande, Sag ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Sagara! :*
      Eh immagino che non sia facile scrivere il genere dark, però secondo me hai fatto bene a cercare di discostarti un po' dai canoni e di trovare una tua dimensione! Brava!
      Un abbraccio anche a te! ^_^

      Elimina
  3. Bellissimo scoprire, tra le parole, quando 'Inganno' sia stato piantato in profondità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è un libro che ti rimane dentro! :)

      Elimina

Ti è piaciuto questo post? Allora, se ti va, lascia un commento!
Oppure condividilo su FB, Twitter o Google+!