martedì 12 gennaio 2016

Recensione: "Caccia all'uomo"

Caccia all'uomo - Minerva Stevens
Titolo: Caccia all'uomo
Autore: Minerva Stevens
Editore: Autopubblicato
Pagine: 120
Prezzo: 2,99 € ebook

“Partiamo subito col dire che devi essere deciso, positivo e sicuro che troverai il tuo futuro uomo. Gli approcci ideali sono quelli che forniscono una scusa per parlare con te. Capisci cosa intendo?” Il Natale, si sa, è sempre ricco di sorprese. E di obblighi sociali.
Ecco perché, quando Ryan scopre che alla festa organizzata dai propri genitori ci sarà anche il suo ex, va nel panico.
Come può fare per dimostrare a Connor che la sua vita senza di lui procede alla grande? Ma certo! Fingendo di avere un bellissimo fidanzato.
Parte così la “Caccia all'uomo”. Riuscirà Ryan a trovare il ragazzo perfetto entro la Vigilia di Natale?





RECENSIONE


Con un po' di ritardo, visto che le feste natalizie ce le siamo lasciate alle spalle già da qualche giorno, vi parlo di Caccia all'uomo, un breve romanzo ambientato proprio durante il periodo natalizio, che ho letto di recente.
Tra l'altro, con la lettura di questo ebook metto in atto uno dei miei buoni propositi da lettrice e da blogger, ovvero leggere romanzi di generi mai sperimentati prima: Caccia all'uomo, infatti, è un romance M/M, in altre parole una storia d'amore in cui entrambi i protagonisti sono uomini.
Fatta la premessa, vi racconto brevemente la trama. Siamo in dicembre, Natale si sta avvicinando e Ryan, il protagonista principale, riceve un invito da parte della madre alla festa natalizia che si terrà nella villa di famiglia. Piccolo particolare: alla festa sarà presente anche Connor, vicepresidente dell'azienda del padre di Ryan e, soprattutto, ex fidanzato del ragazzo. Ryan ha lasciato la sua città d'origine, New York, e si è trasferito in uno sperduto paesino canadese proprio a causa di Connor. Ryan non ha ancora superato la delusione, tanto che dopo Connor non ha più frequentato nessuno ma non vuole certo farlo sapere al suo ex! Così, su due piedi, inventa che alla festa andrà con il suo fidanzato... peccato che Ryan non abbia affatto un fidanzato! Che fare allora? Su suggerimento della sua amica Adele, Ryan inizia a frequentare bar e locali ma non trova nessuno che faccia al caso suo, anche perché lui è piuttosto timido e non riesce a fare il primo passo. Il tempo stringe, la Vigilia di Natale è ormai sempre più vicina e la missione di Ryan non sembra dare frutti, finché il ragazzo non incontra, in modo piuttosto rocambolesco, Jérôme, un uomo affascinante e sicuro di sè...
Caccia all'uomo è una divertente commedia romantica arricchita da una magica atmosfera natalizia, una storia che parla d'amore, ma non solo, anche di rivincita e di perdono. La trama è molto semplice e lineare e soprattutto dopo l'entrata in scena di Jérôme, si capisce presto come proseguirà la storia, ma quando si legge un romanzo di questo tipo non ci si può aspettare altro che il lieto fine e il trionfo dell'amore. Lo svolgimento della storia in sè quindi è facilmente intuibile e forse un po' prevedibile ma ciò non toglie che Caccia all'uomo sia una lettura molto piacevole e accattivante.
Apprezzabile è la costruzione dei personaggi, sia i principali che, va da sè siano maggiormente approfonditi, ma anche con quelli secondari l'autrice ha fatto un buon lavoro, tratteggiandoli con rapide ed efficaci pennellate che ne fanno comprendere il carattere e la personalità. 
Il protagonista, Ryan, è un personaggio che ho trovato davvero adorabile con il suo essere timido e impacciato, e con il quale non si può fare a meno di simpatizzare, facendo il tifo per lui e sperando che riesca ad avere il suo lieto fine; mi è piaciuta molto la caratterizzazione che l'autrice ha fatto di Ryan, perché ha creato un personaggio realistico, con una personalità sfaccettata e soprattutto vera, con le sue imperfezioni, i suoi dubbi e le sue insicurezze, ma anche con una incredibile forza d'animo che saprà tirare fuori al momento opportuno.
Buona è anche la scrittura di Minerva Stevens che ha uno stile scorrevole, semplice, pulito e senza fronzoli inutili, adeguato a un romanzo fresco e leggero come questo.
Quindi posso dire che il mio primo approccio con questo genere di romanzi è stato positivo, Caccia all'uomo si è rivelata una bella sorpresa e mi ha tenuto piacevolmente compagnia con la sua storia per un paio di giorni. 
Se vi piace il genere e avete voglia di un libro romantico e divertente per una lettura di pura evasione ve lo consiglio!




Il mio voto:

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo post? Allora, se ti va, lascia un commento!
Oppure condividilo su FB, Twitter o Google+!